#Koeman6persempreconLiam

Alessio Allegri “Koeman”, 37 anni, stella delle minors di pallacanestro, temuto come avversario, desiderato come compagno e rispettato come uomo da tutte le squadre lombarde. Una vita sempre e solo per un’unica società OSL basket Garbagnate. Il 15 Dicembre 2019 cade in campo durante una partita di campionato per un’aritmia fulminante e da allora non si è più rialzato, inutili tutti i tentativi, seppur tempestivi, di rianimarlo ed il trasporto di urgenza presso l’Ospedale Sacco di Milano: il 16 Dicembre ci ha lasciati. Un destino malvagio quanto beffardo ha orchestrato uno scenario surreale: dopo qualche giorno, il 28 dicembre, proprio nello stesso ospedale, a pochi metri di distanza, la sua adorata moglie Claudia ha dato alla luce il loro bambino Liam.

On December 16, 2019 Alessio Allegri “Koeman”,37, star of the basketball minors, feared opponent and desired partner playing for the OSL Garbagnate basketball team, took his last breathe after having a fulminant arrhythmia while playing a game the previous day.
An evil and mocking fate has orchestrated a surreal scenario: after a few days, on December 28th, in the same hospital, his beloved wife Claudia gave birth to their child Liam.
Alessio dedicated his life to playing for OSL Garbagnate by choice, while also coaching and instructing youth basketball teams fostering their hope and dreams of one day playing basketball professionally.
He lit a torch in the hearts of the many people he crossed paths with in his life time.

#koeman6persempreconLiam

Chi lo desidera può effettuare una donazione diretta – Here you could donate to his wife and little Liam

191 commenti

  1. Cari Claudia e Liam, io non conoscevo personalmente Alessio, ma il dispiacere di mio figlio (che è stato suo alunno) di fronte alla sua scomparsa è riuscita a trasmettere quanto fosse speciale: non è da tutti lasciare un’impronta così forte, così importante in un ragazzino. Credo che questo sia segno di qualcosa di speciale.
    Sono sicura che sarà sempre accanto a voi.
    Vi auguriamo ogni bene.

  2. Oggi Alessandro (III C Poerio/ Pisacane) svegliandosi mi ha detto:
    “Mamma oggi dovrai rimettermi la tuta perché conoscerò il nostro nuovo maestro di ginnastica….sono un po’ triste ma sono sicuro che Alessio ci guarderà anche se a me, manca proprio un sacco!!” Sai cosa ti dico? Chiederò al maestro di pensare a lui prima di cominciare le lezione…. Gli ho risposto: “bella idea, Alessandro, Alessio sarà fiero di te!!”

    Un caro abbraccio a tutta la famiglia.
    Angela

  3. Sarò aria che ti accarezza,
    sole che ti riscalda,
    acqua che ti rinfresca,
    erba mossa dal vento che ti saluta,
    albero che ti ripara dalla pioggia,
    terra che sorregge il tuo cammino.
    Ovunque tu sarai io sarò.

    Liam, sono sicuro che papà Alessio ti accompagnerà in tutti i tuoi passi.
    Claudia, spero che queste poche parole possano alleviare il tuo immenso dolore.

  4. Ciao piccolo Liam!
    Non conoscevo personalmente tuo padre: ho partecipato ad alcune sue partite in veste di ufficiale di campo e, in quelle occasioni, ho potuto sempre ammirare il suo talento e la sua presenza in campo. Era talmente forte che, quando al tavolo magari non capivamo chi avesse segnato, per scriverlo a referto, io ridacchiavo e dicevo “tanto lo avrà segnato sicuro il numero 6”: la sua precisione di tiro era una costante, durante le partite.
    Dicevo, non conoscevo tuo padre ma conosco tuo nonno Fabrizio, in cui ho sempre riconosciuto una persona genuina, dal cuore d’oro, con gli occhi dolci e pieni di allegria, con il sorriso perennemente stampato sul volto, solare, gentile e disponibile: tutte qualità che erano certamente passate al tuo caro papà e che saranno anche in te.
    Ti abbraccio, come abbraccio la tua mamma e i tuoi nonni.
    Stai certo che una Stella, meravigliosa e lucente, da là sopra, veglierà sempre sul tuo cammino!

  5. Caro Liam, cara Claudia,
    In questi vostri primi giorni insieme purtroppo vi manca un pezzo.
    Sono sicura, Claudia, che li immaginavi diversi questi giorni, pieni di gioia e di sogni insieme al tuo uomo. Mi dispiace tanto per quello che vi è accaduto, ora fatti forza per il tuo Liam e non dire mai di no a chi ti offre un aiuto, un abbraccio o una parola gentile, ne avrai bisogno!
    Un caro saluto a tutti e due, e tanta felicità.

  6. ciao Liam, ho avuto l’onore di conoscere tuo papà e tua mamma,devi sapere che 2 persone cosi straordinarie non si trovano facilmente,simpatia,educazione,intelligenza mi portano a pensare che sarai prima un bambino ,poi una persona eccezionale,e dopo averti visto in ospedale appena nato sono sicuro che questo accadrà.un bacione grande grande

  7. Ciao Alessio,
    non ti conosco ma faccio parte di una società di basket a Bologna. La tua storia mi ha colpito e ti devo dire che mi sono commosso!
    Sono veramente dispiaciuto per quello che ti è successo. Tuo figlio non ti incontrerà, ma la tua energia positiva, il tuo amore per la vita e per quello che amavi fare, quello lo respirerà., e così saprà il valore del suo papà.!
    Un’abbraccio forte al piccolo Liam e ai tuoi famigliari.!

    • Un Amico, un compagno, una leggenda …
      Koeman era anche molto di più!!!
      Una presenza costante, una guida, una certezza…. Sempre pronto in prima linea, per aiutarti e per correggerti… per farti crescere!!!
      Spesso silenzioso ma pungente, mai invisibile… enorme in campo e fuori.
      Buono e disponibile con tutti… ci ha lasciato una grande eredità e uno splendido ricordo

      Non lo dimenticherò mai!!
      Con affetto, Bare

  8. Ciao Claudia, ciao Liam, sono Rossana la mamma di un bambino che Alessio ha introdotto alla tenera età di 4 anni alla passione sviscerata per lo sport…gli ha trasmesso fin da piccolino l’entusiasmo, la grinta, la passione per lo sport.
    Alessio era una persona straordinaria, lo incontravo spesso in oratorio nell’ambito della OSL e credo di non averlo mai visto senza un sorriso stampato in volto….era gentile, solare, generoso….era veramente un ragazzo incredibile.
    Claudia, io non ti conosco personalmente, il mio Thomas è in classe con Beatrice R. di cui la mamma so essere una tua grande amica….vorrei poterti trasmettere un po’ di forza, darti un po’ di coraggio per affrontare questa vita che sicuramente sarà dura e difficile senza Alessio ma io sono certa che in Liam ritroverai tutta la “bellezza” di ciò che era Alessio e sarà in lui e con lui che ricomincerai a vivere…come dice la frase proprio in questo sito….“Non si muore se si mettono radici negli altri” e Alessio grazie a te e a Liam non morirà mai davvero.
    Caro Liam, fai forza alla tua splendida mamma e spero attraverso questo piccolo video di regalarti un “istante prezioso” del tuo papà, sempre così predisposto verso i bambini.
    Vi abbraccio fortissimo, Rossana e Thomas Rodolfi (OSL BASKET anni 2014 – 2015)

    • Purtroppo non riesco ad allegare il video perché il formato è troppo grande. Invio solo una foto tratta da quel video…ecco Liam il tuo papà alle prese con Thomas ❤

      • Ciao Alessio,
        che dire..i tuoi cari hanno proprio ragione, questa volta hai proprio esagerato!
        Continuo, purtroppo, a non capire perché il destino metta insieme trame così complicate, tragiche e sopratutto ingiunte.
        Per me rimarrai, sempre, quel solare ragazzino che al campetto dell’oratorio aspettava il suo turno per giocare con noi “grandi”.
        GRANDE sei diventato TU!
        Grande come il tuo sorriso, lo stesso che avrà sicuramente Liam!
        Di sicuro, ovunque tu sia avrai trovato un pallone con cui palleggiare.
        Con affetto

  9. Ciao Liam,
    Non conoscevo tuo padre né ci ho mai giocato contro.
    Ci unisce però una grande passione verso lo sport che tuo padre amava tantissimo, ma che ti assicuro, essendo papà anche io, non è comparabile in alcuna maniera a quanto si ama un figlio in arrivo..lui ti proteggerà dall’alto, rendilo fiero di te! Buona vita Piccoletto!
    Buon viaggio Campione!

    • Ciao Liam
      Conosciamo la tua fantastica mamma e abbiamo apprezzato sempre lo stile dentro e fuori dal campo del tuo super papà … oggi un’amica con una vita complicata, amante del basket che non ha mai potuto praticare, ha messo sul suo stato questa frase… ho pensato a te e alla tua mamma…
      ‘’Quando ti viene nostalgia non è mancanza. E’ presenza di persone, luoghi, emozioni che tornano a trovarti’
      Spero tanto che il tempo vi aiuti a vivere così la nostalgia enorme di Alessio…
      un abbraccio
      Fam Merighi

  10. Ciao Liam

    io non ho conosciuto il tuo papa’ ma sono amico di Matteo, suo fratello ci vedevamo ogni tanto per andare a ballare i balli latino americani,
    un giorno prima di Natale gli scrivo e lui mi informa di quello che e’ accaduto ci resto male e decido di venire al funerale , li vedo tantissima gente e mi rendo conto dell ‘ amore e dell’ importanza di tuo padre.
    tutta questa gente era li incredula di quello che era successo ma nello stesso tempo sentire i suoi amici parlare di lui mi ha commosso.

    poi quando Matteo e’ uscito dalla chiesa ci siamo abbracciati e abbiamo pianto insieme.

    Pero a vedere queste foto e a sentire tutto l amore e l’amicizia di tutta la gente che lo conosceva e lo frequentava ovunque credo che il suo spirito non morira mai ma restera vivo intutti quelli che a lui si ispirano e ne traggono esempio.

    Auguri per una vita felice e solare come tuo papa’

    Fabrizio

    • un papà della scuola Poerio/Pisacane che ha sentito parlare tanto e bene di te , ragazzo sfortunato. Mi piace però ricordare uno dei primi commenti che ho letto: sono anch’io sicuro che continuerai a fare canestri impossibili anche da lassù .
      Antonio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


The maximum upload file size: 2 MB.
You can upload: image.

Invia un messaggio